Serie D Pieve Spinea 71 69

Campionato Serie D
7a giornata di ritorno

GD DORIGO PIEVE - DEIRON SPINEA 71-69

GD DORIGO PIEVE: Prandini Elia 27, Bortolini Marco 11, Milan Marco 10, Balzano Pietro 4, Utenti Luca 10, Battistel Andrea 2, Casagrande Alberto 2, Mazzucco Matia (CAP) 6, Dorigo Lorenzo, Finocchiaro Tommaso, Casagrande Massimo ne, Cesca Carlo ne.
Allenatore: Osellame Filippo. Preparatore fisico: Fiume Angelo.
TL: 8/16, T2P: 12/25, T3P: 13/33 (Prandini 7, Bortolini 3, Mazzucco 2, Utenti 1).

DEIRON SPINEA: Nalesso 23, De Pieri 9, Pigozzo 9, Rigato 8, Baratto (CAP) 6, Pedenzini 6, Cipolato 4, Barbiero 2, Berto 2, Busatto.
Allenatore: Indelicato. Vice allenatore: Povellato.
TL: 15/20. T3P: 6 (Nalesso 3, De Pieri 2, Pigozzo 1).

PARZIALI: 17-17, 37-29; 52-52, 71-69.

Pieve di Soligo

Ormai non ci spaventa nemmeno giocare un anticipo, il sabato sera, contro la temuta terza della classe, Deiron Spinea: è arrivata così la ventesima vittoria !

Dopo la palla a due, facciamo nostro il primo possesso e Prandini mette subito a canestro una delle sue solite triple e, non contento, nell’azione offensiva successiva scrive a referto un altro buon gioco dai 6.75m. Time out Spinea. Minuto di sospensione importante per gli ospiti che raggiungono facilmente il -1, ma ancora Prandini ristabilisce il distacco con una terza tripla. La calma prende in noi il sopravvento, e gli avversari raggiungono in scioltezza la parità. Utenti però, facendosi largo sotto canestro, realizza due punti importanti in area ed anche il tiro libero supplementare, ottenuto grazie al fallo subito. Ma Spinea non molla ed è ancora parità quando arrivano altri 3 punti di Prandini che realizza anche due punti in penetrazione, chiudendo questo primo quarto con già 14 punti a referto. Gli ospiti, nonostante il distacco e la mano calda di Prandini, approfittano della nostra sopita difesa chiudendo il primo periodo di gioco nuovamente in parità, sul punteggio 17 a 17.

Al rientro dopo la pausa breve, Alberto Casagrande, realizza un bellissimo canestro dall’area, ma gli avversari prontamente rispondono e capitan Mazzucco, quasi costretto dai pochi secondi rimasti sul display dei 24”, realizza, dopo un buon giro di palla, un’importante tripla. Spinea però è ancora lì. Anche Utenti prova e realizza il gioco dai 6.75m ed, all’ennesimo riavvicinarsi degli avversari, coach Osellame chiede un primo time out. Anche in questo caso il minuto di sospensione è fruttifero, perché Utenti, dopo una buona difesa, ruba palla e realizza 2 punti in contropiede. Gli avversari ancora una volta non si lasciano demoralizzare ma, proprio sull -1, arriva un’altra tripla di Prandini che da il via ad un nostro piccolo parziale di vantaggio, grazie ai 2 punti di Milan in penetrazione, al 2 su 2 in lunetta dello stesso Prandini che, per non farsi mancare niente, chiude il secondo quarto con la sua sesta tripla (nella foto sopra),  sul maggior vantaggio di +8 e con il punteggio di 37 a 29 prima della pausa lunga.

Ad inizio terzo periodo, Bortolini mette a segno 2 punti, seguito dall’1 su 2 in lunetta di Milan. Su questo importante vantaggio, inizia per noi un momento di blackout e Spinea in scioltezza arriva a -6, quando per fortuna ritroviamo il canestro con Utenti. Purtroppo però, causa una serie di falli a nostro carico, gli ospiti raggiungono addirittura il -2: questa volta sono Milan dall’area e Bortolini dai 6.75m a ristabilire le distanze e gli avversari chiedono prontamente un time out e di nuovo la sospensione si è rivelata fruttifera per Spinea che si porta sul -1. Ancora una volta però le speranze degli ospiti sfumano dopo la tripla di capitan Mazzucco, ma gli avversari trovano subito le forze per andare addirittura in vantaggio. Battistel però, dall’area, chiude il terzo quarto sulla perfetta parità: 52 a 52.

Il quarto periodo parte sulla scia della fine di quello precedente: alla tripla di Spinea risponde Bortolini dai 6.75m ed ai 2 punti degli ospiti risponde Milan in penetrazione. Dopo questo primo ping-pong tra le squadre, Prandini in attacco subisce un fallo e realizza un 1 su 2 dalla lunetta. Anche Balzano trova finalmente il canestro, ma il nostro vantaggio dura troppo poco ed, a quattro minuti dalla fine dell’incontro, siamo sotto di 4 punti. Time out Pieve. Al rientro fatichiamo ancora a segnare fino a quando, prima Prandini (1 su 3) e poi Balzano (2 su 2) si guadagnano la lunetta portandoci a -1. Gli avversari sembrano bloccati: Milan subito ne approfitta segnando 2 punti in penetrazione e Bortolini, nell’azione offensiva successiva, realizza la tripla del +4. Time out Spinea. Questa volta la sospensione non serve perchè Prandini mette a segno altri 3 punti, portandoci a +7. Gli ospiti però non hanno ancora intenzione di perdere ma ormai, a 2 secondi dalla fine, sono ancora in svantaggio e, mentre l’ultimo possesso è nostro, il tabellone segna 71 a 69.

Così è finita la settima giornata di ritorno del nostro campionato e dopo un finale al cardiopalma è arrivata anche la ventesima vittoria. Ora testa a domenica 10 marzo 2019, ore 18:30, che ci vede protagonisti in casa della Veneta 21 Valbelluna. Forza ragazzi ! Forza Pieve !

Alessia Tomei