GD Dorigo Pieve Revolution 84 52

Campionato Serie D
9a giornata di ritorno

GD DORIGO PIEVE - REVOLUTION CASTELFRANCO 84-52

GD Dorigo Pieve: Casagrande Massimo 3, Mazzucco Matia 9, Cesca Carlo ne, Utenti Luca 7, Balzano Pietro 13, Prandini Elia 15, Casagrande Alberto 2, Bortolini Marco 13, Dorigo Lorenzo, Finocchiaro Tommaso 4, Battistel Andrea 11, Milan Marco 4.
Allenatore: Osellame Filippo. Assistente: Maltarello Davide. Preparatore fisico: Fiume Angelo.
TL: 11/17. T3P: 13 (Prandini 4, Battistel 3, Bortolini 3, Casagrande M. 1, Finocchiaro 1, Mazzucco 1).

Revolution Castelfranco: Cimador F. 11, Bragagnolo 10, Alessio 9, Pegoraro 9, Miatello 6, Scapin 4, Pavan 2, Munaretto 1, Cimador A., Adami ne.
Allenatore: Padovani.
TL: 6/18. T3P: 4 (Alessio 1, Cimador F. 1, Miatello 1, Pegoraro 1).

PARZIALI: 20-9, 41-31; 63-43, 84-52.

Pieve di Soligo

La promozione anticipata non ha messo fine alla nostra voglia di vincere: così è arrivata anche questa ventiduesima vittoria, nella nona giornata di ritorno contro la Revolution Basket.
Facciamo nostro il primo possesso e Prandini, a seguito di un fallo di Castelfranco, inaugura la lunetta con un 1 su 2. Una buona difesa non permette agli avversari di realizzare diverse azioni offensive, mentre noi realizziamo il 7 a 0 con Milan, Balzano e Bortolini in penetrazione. Due falli consecutivi mettono in crisi per qualche azione la nostra difesa e gli ospiti trovano presto il -2. Per fortuna Bortolini, su assist di Balzano, ristabilisce le distanze con la sua prima tripla, ed è di nuovo Balzano, in contropiede dopo una buona difesa, a riportarci a +7. La Revolution commette un altro fallo e Bortolini dalla lunetta realizza un 2 su 2 che, assieme ai 2 punti di Milan ed all’ 1 su 2 di Balzano in lunetta, firma il +12. Castelfranco prova a rispondere, ma Balzano è ancora in area, pronto a mettere a referto altri 2 punti. Il primo quarto di gara è chiuso, sul punteggio di 20 a 9 a tabellone, da Utenti con un 1 su 2 dalla lunetta.

Il secondo periodo parte con un ping pong tra gli avversari ed il nostro capitan Mazzucco, che realizza un tiro dall’area e, nell’azione successiva, un gioco dai 6.75m. Dopo una serie di azioni non portate a termine da ambo le parti, il time out richiesto da coach Osellame si dimostra fruttifero, con Bortolini che mette a segno un’altra importante tripla. Gli ospiti però trovano in scioltezza il -5 e, quando anche Massimo Casagrande realizza un gioco dai 6.75m, questi replicano con 3 punti, il tiro in area di Balzano lo compensano subito con 2 punti, ed al tiro in sospensione di Alberto Casagrande rispondono con un’altra tripla, avvicinandosi troppo. Battistel allora, rientrato finalmente dopo una settimana di stop per un infortunio alla schiena che non gli ha permesso di giocare la scorsa partita a Belluno, recupera subito questa sua forzata assenza realizzando una tripla in scioltezza. Il secondo quarto però viene chiuso dai 3 punti di Prandini allo scadere, che ci portano negli spogliatoi sul punteggio di 41 a 31.

Anche l’inizio del terzo periodo non è dei migliori ed il parziale di +10 sfuma in pochi secondi. Prandini allora, ancora caldo dalla fine del quarto precedente, decide di ristabilire le distanze con la sua seconda tripla: time out Revolution. Castelfranco, al rientro, non tiene in difesa e Milan realizza così un canestro con fallo più tiro supplementare. Una buona difesa di Balzano gli permette di recuperare palla e, dopo aver subito un fallo antisportivo, realizza un 1 su 2 in lunetta. Non contento, è ancora lui a firmare il +15, realizzando un canestro con fallo. Gli avversari sono letteralmente bloccati e Prandini ne approfitta piazzando la sua terza tripla, un 2 su 2 in lunetta per un fallo subito, e con un altro gioco dai 6.75m ci fa raggiungere il cinquantanovesimo punto. Questa volta però il periodo viene chiuso, sul punteggio di 63 a 43, da Utenti con 2 azioni da 2 punti consecutive.

Gli ospiti aprono l’ultimo quarto di gioco con un canestro dall’area, ma Bortolini controbatte subito con la sua terza ed ultima tripla. Un fallo del capitano della Revolution manda Finocchiaro in lunetta che realizza un 1 su 2 e, dopo una brutta e fallosa difesa che Castelfranco, per nostra fortuna sembra non sfruttare, capitan Mazzucco, in arresto e tiro, mette a referto altri 2 punti per noi, seguito da Utenti, che si fa largo sotto canestro segnando il nostro settantunesimo punto. Rientra in campo Battistel e mette subito a segno 2 punti con il suo solito tiro dall’angolo. Gli avversari ricominciano a segnare ma, prima Mazzucco dall’area e poi Finocchiaro dai 6.75m spengono ogni speranza della Revolution. È Battistel però a chiudere la partita sul punteggio di 84 a 52, con 2 triple consecutive e dichiarandosi, senza alcun dubbio, MVP proprio della ventiduesima gara con il 100% dal campo (11 punti, 1/1 da 2 punti e 3/3 da 3 punti).
22 su 22 ed ora ci aspetta l’ultima trasferta lunga di queste qualificazioni, contro la Bassani Fiamma Venezia, sabato 23 marzo 2019, ore 20:30. Forza ragazzi ! Forza Pieve !

Alessia Tomei