L’Under 20 annichilisce anche la Polisportiva San Giorgio: ed è il … quinto referto rosa

Campionato Under 20
6a giornata

BASKET PIEVE – P.S.G. QUINTO 64-35

BASKET PIEVE ‘94: Giometti 6, Ceppi 7, Tollin 5, Dal Cin 7, Dorigo Nicola, Zoppas, Dorigo Lorenzo 16, Sech 1, Finocchiaro Tommaso 7, Faggion 4, Dalla Val 11, Spadetto. Allenatore: Seno. Vice allenatore: Finocchiaro Alessandro.

P.S.G. QUINTO: Stalnicu 2, De Rossi 3, Sottana 17, Contaldo, Vasilili 4, De Vido 2, Gnocato 4, Boato, Filippini 3, Adami. Allenatore: De Toffol.

Arbitri: D’Orazio e Sottana.

Note: BASKET PIEVE ’94: TL 6/10, T3 6/15 (Tollin 2, Dal Cin 1, Dorigo 2, Finocchiaro 2). P.S.G. QUINTO: TL 4/7, T3 2/13 (Sottana 1, Filippini 1). Parziali: 22-6, 38-12; 53-31, 64-35.

Pieve di Soligo

E sono cinque i referti rosa su sei partite giocate dai nostri ragazzi dell’Under 20: a farne le spese, stavolta, la Polisportiva San Giorgio di Quinto di Treviso, giunta nel Quartier del Piave per limitare i danni e che ben presto ha dovuto cedere ai nostri portacolori, che hanno saputo interpretare e giocare meglio la partita. Avvio sprint dei nostri che infilano un 8-0 perentorio e che, col predominio al rimbalzo e buoni percentuali al tiro, chiudono il primo quarto in netto vantaggio per 22-6. Il divario si apre nel secondo periodo, con i nostri che primeggiano sotto le plance e hanno un gioco più corale e organizzato: gli avversari provano un po’ di tutto, ma questa sera le percentuali al tiro degli ospiti sono assolutamente basse per cui si va al riposo sul risultato di 38-12 e con la partita pressoché chiusa.

Buona la reazione degli avversari che rientrano in campo più concentrati di noi, infilano un 0-6 all’inizio e migliorando un po’ le percentuali a la tiro riducono il divario in maniera significativa prima di subire il ritorno dei nostri che chiudono la frazione sul 53-31. Nell’ultimo quarto la partita non ha più storia, anche perché gli ospiti hanno una panchina corta e dimostrano un evidente debito d’ossigeno: il coach gira tutti gli effettivi, svuotando la panchina e permettendo a tutti di mettere minuti nelle gambe. Finisce 64-35 senza grosse difficoltà, anche se il valore degli avversari non è probabilmente questo visto la serata non felice al tiro e a rimbalzo.

Noi continuiamo partita dopo partita a costruire una squadra che mi sembra in crescita: fisica e tonica al tempo stesso, determinata e con tanta voglia di lottare. Siamo al primo posto insieme ad altre tre formazioni, ma la strada è molto lunga. Speriamo che l’alta classifica non ci dia alla testa perché lunedì prossimo ci aspetta l’interessante sfida in laguna contro la Virtus Venezia, che potrà dirci se possiamo continuare a sognare.

Livio Dal Cin