Serie D Pieve Cittadella A

GD Dorigo vendica la sconfitta dell’andata: Milan conquista … la Cittadella (70-66)

Serie D Pieve Cittadella A
Campionato Serie D

3a giornata di ritorno

GD DORIGO PIEVE – CITTADELLA 70-66

GD Dorigo Pieve: Fioretti 8, Giometti ne, Mazzucco 8, Cesca, Utenti 11, Martignago 6, Sech ne, Casagrande 5, Catalano 2, Bortolini 16, Finocchiaro Tommaso ne, Milan 14. Allenatore: Seno Mauro. Vice allenatore: Finocchiaro Alessandro.
BP94: TL=15. T3P=5 (Bortolini 1, Fioretti 2, Martignago 1). Uscito per 5 falli: Utenti. Fallo Tecnico: Fioretti.

Cittadella: Bertoncello ne, Perocco 5, Corredig, Stocco 7, Sartore 4, Beda 20, Marini ne, Dankwa 6, Rossato, Cimador 16, McCray 8. Allenatore: Perocco.
BC: TL=15. T3P=5 (McCray 2, Perocco 1, Stocco 1, Beda 1). Uscito per 5 falli: Beda. Fallo antisportivo e fallo tecnico (con espulsione): Cimador.

Arbitri: Brocca e Vitale di Venezia.

Parziali: 24-18, 43-48; 60-52, 70-66.

Pieve di Soligo

C’era bisogno di una vittoria per ritrovare fiducia ed equilibrio dopo la brutta trasferta di Silea. Non era una partita semplice da affrontare perché, nonostante il fattore casa, il Cittadella non è mai stato un “nostro amico”, ma a dispetto di queste premesse, a differenza delle ultime partite, parte bene il Pieve che già dai primi minuti è in vantaggio 12-5 e costringe gli ospiti al primo t.o. A poco più di metà quarto grazie ai 7 punti consecutivi di Luca ed un canestro con fallo di Patrick raggiungiamo il massimo vantaggio di 18-10. Forse troppo contenti del punteggio, ci concediamo una pausa, che con una palla persa importante ed un tecnico di Fiore, fa perdere un’occasione di distacco: ma la partita è appena iniziata. A meno 2′, infatti, ritroviamo la concentrazione necessaria per affrontare la zona degli avversari grazie ad un ottima circolazione di palla e canestri da dentro l’area. Anche in difesa ci facciamo sentire, facendo addirittura scadere i 24″ e con un’altra palla rubata di capitan Matia andiamo a concludere il quarto con un tap-in “calcolato” di Cata: 24-18.

Nel secondo periodo incrementiamo piano piano il vantaggio: la difesa sembra a volte un po’ affaticata ma per fortuna compensiamo con un buon attacco, dove soprattutto “Ciccio” Milan, autore di 7 punti consecutivi, palle recuperate e numerosi rimbalzi, approfitta del suo fisico per farsi largo tra gli avversari recuperando canestri sbagliati dai compagni e portando così la squadra sul +11. Quarto esemplare se non fosse per l’ultimo minuto, anzi gli ultimi 45 secondi, quando un black-out spegne i padroni di casa e fa si che Cittadella metta un mini-parziale di 6-0 che li porta sul 43-38 a metà partita.

Rientriamo dall’intervallo lungo ancora in difficoltà, segnata probabilmente da quel momento buio che da fine primo tempo sembra non voglia proprio lasciarci in pace: pochi e difficili canestri ci abbattono quasi definitivamente portando invece gli avversari sempre più vicini fino al -3 a -4.23 dalla fine. Per fortuna ci pensano Patrick e Fiore dai 6.75 a ristabilire la distanza tra le squadre. Continua la scia di ottime giocate di Milan che, anche se penalizzato dai falli, fa sentire la sua presenza in campo chiudendo il quarto 60-52.

Negli ultimi dieci minuti della partita Cittadella rimette la zona e, grazie ad una serata dall’arco dei tre punti non proprio felicissima per il Pieve, riesce a bloccare il nostro attacco e siamo 61 pari a -5′ dalla fine dell’incontro. Una tripla di Borto e un’entrata con fallo del capitano ci riportano sopra di 5. Nonostante il t.o. chiamato, gli avversari non riescono a reagire e si innervosiscono perdendo sia il capitano Beda per 5 falli che Cimador per somma di falli squalificanti, antisportivo+tecnico, mentre noi troviamo altri punti preziosi con l’ennesima palla recuperata. A -44″ siamo 69-66: Cittadella sbaglia la tripla del pareggio a 8″ dalla fine e, dopo aver litigato con il cronometro, riusciamo a finire la partita 70-66, vendicando la sconfitta dell’andata e a ribaltando la differenza canestri.

Prossimo appuntamento sabato 3 febbraio 2018 in casa della Nuova Pallacanestro Dese a caccia di un referto rosa che in trasferta ci manca dal 18 novembre 2017!!!

Alessia Tomei & Laura Da Ros