GD Dorigo Pieve Fiamma VE

Serie D, 10a giornata: GD Dorigo Pieve – Bassani Fiamma Venezia 81-64

GD Dorigo Pieve Fiamma VE
Campionato Serie D

10a giornata

GD DORIGO PIEVE – BASSANI FIAMMA VENEZIA 81-64

GD Dorigo Pieve: Prandini Elia 13, Bortolini Marco 18, Dorigo Lorenzo, Battistel Andrea 9, Utenti Luca 14; Casagrande Massimo 6, Finocchiaro Tommaso, Catalano Lorenzo 12, Balzano Pietro 9, Cesca Carlo ne, Mazzucco Matia ne.
Allenatore: Osellame Filippo. Preparatore fisico: Fiume Angelo.

Pieve di Soligo

Usciamo vittoriosi anche da questa decima giornata di campionato contro l’ostica Fiamma Venezia, squadra che ad inizio quarto periodo è riuscita a risalire a soli 2 punti di distacco e, per la prima volta in questa stagione, la paura di poter perdere si è fatta sentire …

Già dall’inizio della gara, Venezia ha trovato facilmente il canestro e, con una buona difesa, non ci ha permesso di portare a termine le nostre prime azioni offensive, fino a quando Bortolini in penetrazione ha realizzato i primi 2 punti della nostra partita. Gli avversari però hanno subito segnato una tripla in contropiede, ma Battistel ha risposto prontamente con un altro gioco dai 6.75m. Gli ospiti continuano a salire, ma ancora una volta Bortolini ci mantiene agganciati ai veneziani, seguito da un buon canestro dall’area di Utenti e Balzano crea il nostro primo vantaggio con un 1 su 2 dalla lunetta e con un successivo canestro da 2 punti. Anche Max Casagrande, poco dopo essere entrato in campo, trova il canestro e ancora una volta Bortolini, con la sua prima tripla della serata, crea il maggiore vantaggio. Il primo periodo si chiude sul punteggio di 17 a 14, con una stoppata di Battistel sull’ultimo tiro degli avversari.

Al rientro dalla pausa breve, è Casagrande ad aprire il quarto con un tiro dall’area, seguito dalla prima tripla di Catalano e da un canestro da 2 punti di Battistel. Su questo vantaggio di 10 punti, ci concediamo una pausa e gli ospiti subito ne approfittano per riavvicinarsi, ma ecco che Bortolini in scioltezza realizza la sua seconda tripla ristabilendo la distanza. Coach Osellame decide comunque, a 6′ dalla fine del periodo, di chiamare un time out per farci riposare e, appena rientrati in campo, Balzano recupera palla e la porta a canestro con una bella schiacciata. Venezia risponde con una tripla, ma Bortolini ritornando in attacco realizza un contropiede che conclude con un buon assist per Balzano e siamo sul +8, quando il coach avversario chiama il suo primo minuto di sospensione. Rientriamo e la difesa aggressiva di Prandini lo penalizza con un antisportivo che, qualche azione dopo, gli viene però fischiato a favore e non si fa scappare l’occasione di realizzare un 2 su 2 dalla lunetta, portandoci negli spogliatoi per la pausa lunga sul 37 a 26.

La pausa lunga questa volta non è stata fruttuosa come al solito: veniamo subito sanzionati con un fallo a Battistel e, poco dopo, con un altro a Catalano, il quale però, tornando in attacco, risponde a questa sanzione con una buona tripla. Nuovo momento di black-out e Venezia, come sempre, ne approfitta ma, per l’ennesima volta, con un’altra tripla di Bortolini tiriamo un sospiro di sollievo. Gli avversari però non mollano un attimo e, mentre noi siamo ancora piuttosto in difficoltà, loro si avvicinano troppo facilmente. Per fortuna Catalano ci sblocca realizzando un canestro dall’area, seguito da un 2 su 2 di Max Casagrande e dall’ 1 su 2 di Balzano dalla lunetta che chiudono questo periodo di gioco sul 51 a 47.

Visto l’andamento della gara, a differenza delle partite passate, in quest’ultimo quarto non ci siamo potuti rilassare. Nonostante l’1 su 2 di Balzano dalla lunetta ed il canestro dall’area di Bortolini, gli ospiti sono riusciti ad avvicinarsi fino al -2 e la paura si è fatta sentire tanto da farci risvegliare. Utenti, infatti, in penetrazione realizza un buon canestro con fallo, portando poi a conclusione l’intera azione da 3 punti. A seguito di un quinto fallo di un proprio giocatore, la panchina di Venezia viene sanzionata con un fallo tecnico e Battistel realizza il tiro libero a nostro favore nonostante l’alta tensione. Nuovamente in lunetta Utenti realizza altri 2 punti importanti, seguito da altri 2 punti di Prandini sempre in lunetta e dalla quarta e ultima tripla di Bortolini (anche questa volta MVP della serata con 18 punti) che ristabilisce un buon vantaggio sugli avversari. Riprendiamo a giocare con tranquillità e, prima Battistel dall’angolo, poi Prandini dal centro, realizzano due triple importanti, seguite da altri 2 punti di Utenti che ci porta sul massimo vantaggio della gara: +18. Venezia però non molla e, approfittando della nostra difesa stanca e fallosa, continua a segnare ma Utenti è ancora lì, pronto a metterli al loro posto, continuando a segnare dall’area. Gli ultimi punti del quarto quarto però sono tutti di Prandini che chiude definitivamente l’incontro con un canestro da 2 punti, un 1 su 2 dalla lunetta e infine con una tripla che manda tutti a casa sul punteggio di 81 a 64.

Questa partita è l’ennesima prova di quello che sappiamo fare quando decidiamo che la vittoria deve essere assolutamente nostra, visto che nell’ultimo periodo di gioco abbiamo realizzato ben 30 punti. Adesso però ci aspetta probabilmente la sfida più dura: domenica 16 dicembre 2018, ore 18, saremo ospiti del Basket Feltre, nostro eterno rivale da sempre e quest’anno un po’ di più. Però a noi piace tanto stare in cima …
Forza ragazzi ! Forza Pieve !

Alessia Tomei