GD Dorigo Pieve Vigor Conegliano Spettatori 2

Circa 400 spettatori per il derby Pieve-Conegliano. Cesca: serata storica per il basket pievigino, a 25 anni dalla fondazione

GD Dorigo Pieve Vigor Conegliano Spettatori 2
“Credo che, difficilmente, per una partita di stagione regolare, ci siano altre piazze della C Silver che abbiano potuto contare su circa 400 spettatori. Riuscire a riempire il palasport di Pieve di Soligo e, peraltro, in una serata conclusasi con la vittoria nel derby Pieve-Conegliano, non può che essere motivo di soddisfazione per il movimento pievigino”.

Giusto 25 anni fa, nell’autunno del 1994, fu proprio l’allora Vigor Conegliano, trascinata dal dirigente Carlo Cattarin, a sostenere un gruppo di genitori locali e a far decollare ufficialmente il progetto Basket Pieve ’94.  Per questo, per il presidente pievigino Rino Cesca, il successo ai supplementari di ieri sera nella decima giornata della serie C Silver, è il coronamento di un viaggio. Un viaggio che è comunque destinato a proseguire, stazione dopo stazione: “Essendo nato come loro costola, per il Basket Pieve ’94 la Vigor Conegliano è sempre stata un riferimento, un modello a cui ispirarsi, anche quando eravamo in Prima Divisione o in Promozione. Per questo, arrivare a giocare alla pari una partita di campionato tra le rispettive Prime squadre è la conferma che in tutti questi anni abbiamo seminato bene. Certo – continua il presidente del Basket Pieve ’94 – grazie anche al nuovo palasport di Pieve di Soligo, la strada da fare è ancora tanta. Ma è tanto anche l’entusiasmo degli sponsor che ci sostengono, in primis la famiglia Dorigo, dei dirigenti, degli allenatori e delle famiglie del Settore Giovanile, vero punto di forza di questa Società”.

I numeri, infatti, al momento dicono questo: quasi 200 ragazzi tesserati tra Settore agonistico e Minibasket, per 9 campionati in corso, con una ventina di dirigenti accompagnatori e uno staff tecnico di 7 persone ogni giorno al lavoro in palestra.

 DSC0828
“Ma i numeri non dicono tutto dell’attaccamento alla maglia con cui stiamo affrontando questa stagione al debutto in Serie C – continua Rino Cesca (nella foto sopra)  – Basti pensare che, nonostante una micro-frattura allo scafoide diagnosticatagli un mese fa, contro la Vigor Conegliano ha giocato Pietro Balzano. E in campo avrebbero voluto esserci anche gli altri ragazzi infortunati, come Andrea Battistel, Lorenzo Benetollo e Fabrizio Pisani. La vittoria nel derby è stata speciale, perchè questo gruppo è speciale. Come speciale è il campionato disputato sin qui, perchè coach Manuel Pennazzato non ha mai potuto schierare la rosa titolare, faticando ovviamente a gestire anche gli allenamenti. Il nostro obiettivo ? Credo che, con l’impegno e la volontà, nessun traguardo sia precluso e, non appena la sorte/salute tornerà a girare dalla nostra parte, credo anche che i ragazzi potranno divertirsi e prendersi delle belle soddisfazioni. Però, al momento, il nostro unico obiettivo non può che essere la permanenza in categoria e il consolidamento societario, guardando avanti, come fatto sempre in questi anni”.

E, guardando avanti, la testa è già sulla prossima giornata di campionato che sarà ancora al palasport di Pieve di Soligo: domenica 1° dicembre, alle ore 18, arriva un’altra matricola, quel Basket Roncaglia (Padova) che era stato battuto la scorsa stagione nella finale veneta della Serie D.