Schiacciamo il Covid-19: in una settimana coinvolti tre allenatori, una quindicina di vigilanti e oltre 80 atleti

Covid 19 Foto 4

Oltre 80 atleti (partendo dagli Aquilotti sino alla Serie C), una quindicina di “vigilanti” (per lo più mamme), due allenatori e un istruttore Minibasket per quasi 60 turni di allenamento distribuiti su 45 ore.

Questi i numeri della prima settimana di lezioni individuali che hanno caratterizzato la “ripresa” post-Covid19 del Basket Pieve ’94 al palazzetto dello sport di Pieve di Soligo.

Una “ripresa” fortemente voluta e sostenuta dalle famiglie BP94 che è stata accolta con entusiasmo e passione da Brian, Davide e Massimo, al lavoro dalle 9 del mattino sino alle 9 di sera. Un attaccamento alla palla a spicchi da parte di tutto il movimento che ha lasciato (quasi) senza parole anche il presidente Rino Cesca.

“Devo essere sincero – ammette il numero uno del Basket Pieve ’94 – non me l’aspettavo una risposta di queste dimensioni. Tanto che il nostro staff tecnico  sta pensando, per il mese di luglio, di estendere la proposta anche a tutto il Settore Minibasket, cioè ai bambini dai 6 ai 10 anni. Ovviamente tutto questo, viste le norme in atto, non sarebbe stato possibile senza la collaborazione dei genitori, puntuali e rigorosi nel trasformarsi in vigilanti,  armati di termometro, certificati e autodichiarazioni, come richiesto dal Protocollo della Federazione Italiana Pallacanestro. A loro un caloroso ringraziamento da parte del consiglio direttivo: con queste risorse umane possiamo affrontare serenamente le prossime sfide che attendono la nostra Società”.

Covid 19 Foto 3