Morto a soli 42 anni Roberto “Bino” Zanin: era stato tra i primi giocatori del Basket Pieve ’94

Anche il Basket Pieve ’94 piange la prematura scomparsa di Roberto “Bino” Zanin, 42 anni (era nato nel 1978), ragioniere di Pieve di Soligo, morto la notte scorsa all’ospedale civile di Conegliano, a seguito di complicazioni dovute ad una rara malattia contro la quale combatteva da alcuni anni.

“Bino” giocava da pivot ed era il classico “gigante buono”: un bravo ragazzo al quale non è mai mancato il sorriso, nonostante le sofferenze della vita. Innamoratosi della pallacanestro nei primi anni Novanta, nella stagione 1994/95 fu tra i protagonisti della squadra targata “RAS Assicurazioni”  ed allenata da Franco Busetto (nella foto sopra)  che partecipò al primo campionato della storia del Basket Pieve ’94 in Prima Divisione.

Subito notato dalla Vigor Conegliano per le sue doti fisiche e la sua intelligenza cestistica, un paio d’anni dopo andò ad irrobustire le file della Juniores Eccellenza coneglianese e collezionò anche alcune apparizioni con la prima squadra biancorossa che militava nell’allora Serie C1 ed era allenata da Alessandro Guidi.

Un grande abbraccio alla mamma, ai fratelli, ai parenti e ai tanti amici che lo hanno sostenuto in questi anni. Ciao “Bino” !

Il funerale di Roberto “Bino” Zanin si terrà sabato 22 agosto, alle ore 15.30, nel duomo di Pieve di Soligo, mentre il rosario sarà recitato domani, venerdì 21 agosto, alle ore 19, sempre in duomo.