Carlo Cesca: “Abbraccio Davide, Carlo e tutta la squadra!”

basket pieve

(foto: Oriano Zonta ©)

“Stagione infinita, i nostri supporters ci sono sempre stati vicini e ci hanno gasato tantissimo!”. Il team manager della prima squadra GD Dorigo scrive una lettera a tutto il mondo biancoblù

A poche ore dal termine del campionato della C Silver GD Dorigo arriva il pensiero del team manager, Carlo Cesca.

“Dopo una stagione intensa come questa, e dopo un’ultima partita tutt’altro che facile da digerire, vorrei condividere le mie riflessioni sull’annata sportiva appena conclusa.

È stata una stagione dura, caratterizzata dal ritorno alle competizioni dopo un anno e mezzo, durante la quale i livelli delle squadre sono stati messi in discussione più volte a causa di infortuni e di un’ulteriore pausa per COVID a cavallo dell’anno nuovo. Alla fine, sono emerse le squadre che sono riuscite ad essere più in forma nell’ultimo periodo, e noi evidentemente non lo siamo stati. Complimenti a Playbasket Carrè, degna vincitrice di questa C Silver, e alle due finaliste Basket Roncaglia e San Bonifacio che si giocheranno l’accesso in C Gold.

A noi cosa resta? Dopo un paio di notti di poco sonno e di tanti dubbi non posso che affermare che sono onorato di aver fatto parte di questa squadra, in questa stagione. Alla prima annata completa in C Silver abbiamo vinto il nostro girone, ci siamo qualificati ai Playoff e siamo arrivati a giocarci gara-3 per l’ingresso in finale. L’amaro in bocca e la convinzione che avremo potuto fare di più c’è e non se ne andrà per qualche tempo, ma lo sport è questo. Il risultato del campo è sempre sovrano.

Quello che voglio sottolineare è quanto questa squadra si sia meritata ogni punto e ogni vittoria durante quest’anno, sia quando le cose andavano bene che quando sembrava che niente girasse dalla parte giusta e che avessimo qualche “santo al contrario” in paradiso.

Voglio ringraziare ad uno ad uno i ragazzi che hanno dato il massimo dal primo giorno di preparazione all’ultimo allenamento di martedì sera, siate orgogliosi di quanto avete fatto e sappiate che io sono altrettanto orgoglioso di voi e di quello che avete dimostrato come giocatori e come persone.

basket pieve

(foto: Oriano Zonta ©)

Voglio abbracciare Davide e Carlo, che forse sono le persone uscite più “abbacchiate” dal palazzetto di Noventa mercoledì; una serie playoff non è lo specchio di una stagione, e voi lo sapete meglio di me. Un grazie per la vostra totale dedizione alla causa e per come vi siete inseriti nella famiglia del BP94.

Voglio ringraziare tutto il gruppo dei dirigenti e dei collaboratori, che spendono il loro tempo libero per far sì che tutta la macchina organizzativa del BP94 non si fermi. Se il BP94 sta diventando una società con determinate caratteristiche e di una determinata serietà, è in gran parte per merito vostro.

E, last but not least, voglio menzionare i nostri supporters, che durante la stagione sono cresciuti sempre più in numero ed entusiasmo. La vostra presenza è stata di fondamentale aiuto, sia a “gasarci” come dice sempre Prando nei momenti positivi, sia a tenerci sereni nei momenti più difficili. La prima squadra deve essere il riferimento per tutti i ragazzi del settore giovanile, e vedere la loro partecipazione è una cosa che fa solo sperare bene per il futuro.

Ora viene il momento di metterci al lavoro per la prossima stagione, con l’obiettivo di continuare quel percorso di crescita che in 7 anni ci ha visto passare dalla Promozione alle semifinali di C Silver. Ci rivedremo a fine agosto, e sono sicuro che saremo più carichi che mai per affrontare le nuove sfide che si presenteranno.

A presto!

Carlo”.