GD Dorigo Feltre Pieve 73 82

Serie D, 11a giornata: J&W Feltrese – GD Dorigo Pieve 73-82

GD Dorigo Feltre Pieve 73 82
Campionato Serie D

11a giornata

J&W FELTRESE – GD DORIGO PIEVE 73-82

J&W Feltrese: Barp 14, Cassarà 14, Camazzola 12, Durighello 9, Dalla Rosa 8, Novakovic 6, Bettin 5, Pavan 4, Cossalter 1, De Paoli, Mattiello ne, Tonin ne.
Allenatore: Scanu.
TL: 10/15. T3P: 9 (Camazzola 3, Cassarà 3, Barp 2, Durighello 1). 
Fallo tecnico a Bettin, Cassarà, Novakovic, Pavan e coach. Fallo antisportivo a Barp. Espulso Camazzola. Usciti per 5 falli: Bettin, Cassarà e Novakovic.

GD Dorigo Pieve: Bortolini Marco 20, Utenti Luca 13, Battistel Andrea 11, Mazzucco Matia (CAP) 8, Catalano Lorenzo 7, Balzano Pietro 6, Casagrande Alberto 5, Prandini Elia 5, Finocchiaro Tommaso 4, Casagrande Massimo 3, Dorigo Lorenzo.
Allenatore: Osellame. Preparatore fisico: Fiume.
TL: 24/42. T3P: 8 (Bortolini 2, Mazzucco 2, Battistel 1, Casagrande A. 1, Casagrande M. 1, Catalano 1). Fallo antisportivo a Catalano.

Parziali: 15-18, 31-42; 59-52, 73-82.

Feltre

Non è mai facile pronosticare una partita di pallacanestro, soprattutto quando è una gara al vertice della classifica, soprattutto quando l’incontro è tra Feltre e Pieve, due squadre che da diversi anni ormai combattono davvero fino all’ultimo sangue alla ricerca della vittoria.

Al solito, visto l’andamento delle ultime gare, partiamo con molta calma e, perdendo il primo possesso dopo la palla a due, Feltre ne approfitta per portare la palla a canestro. Utenti andando in attacco, però, conquista subito la lunetta e con un 1 su 2 fa suo il nostro primo punto a referto. I padroni di casa rispondono prontamente, ma è ancora Utenti a controbattere dall’area. Facciamo fatica a difendere e in pochi minuti siamo già in bonus: gli avversari continuano a segnare e questa volta è Alberto Casagrande, con 2 punti, a tenerci agganciati per poco ad un Feltre che continua facilmente a segnare. Balzano, appena entrato in campo al posto di Catalano, si fa largo tra la dura difesa degli avversari portandosi a canestro, seguito ancora da Utenti. Anche Finocchiaro riesce a fregare la difesa di casa portandoci sul -1, ma è Balzano dalla lunetta con un 2 su 2 a portarci per la prima volta in vantaggio. Feltre tornando in attacco ritrova il canestro, ma capitan Mazzucco risponde con una tripla e, al solito, Battistel dall’area chiude questo primo quarto sul punteggio di 15 a 18.

Il secondo quarto inizia sulla scia del primo: Mazzucco in scioltezza segna la sua seconda tripla e il coach di Feltre chiama subito un time out, fruttifero, perché al rientro in campo trovano facilmente il canestro. Anche in questo periodo raggiungiamo presto il bonus: Massimo Casagrande viene sanzionato in due azioni consecutive con due falli e i padroni di casa nel frattempo continuano a segnare, arrivando prima al pareggio sul ventunesimo punto e poi conquistando addirittura il vantaggio. Inizia così il ping pong tra le due squadre prima con Catalano e poi con Finocchiaro il quale, in seguito ad un infortunio all’occhio, ha dovuto abbandonare prematuramente la gara. Altro piccolo black-out per noi e Feltre subito ne approfitta per ristabilire un vantaggio fermato, questa volta, da un 1 su 2 di Bortolini dalla lunetta e da Utenti con un canestro più tiro libero supplementare che ristabilisce la parità. Due tiri di Catalano, uno dell’area e uno dai 6.75m ci portano sul +5 e il coach di casa si vede costretto a chiamare il suo secondo time out. La partita inizia a scaldarsi davvero: anche gli avversari sono carichi di falli e mandano nuovamente Bortolini in lunetta per 3 tiri liberi dovuti al bonus ed ad un tecnico di Feltre per proteste. Il tabellone a pochi minuti dalla fine del quarto segna 31 a 37, ma Bortolini realizza ancora un canestro dall’area e torna nuovamente in lunetta prima per un altro fallo tecnico dei padroni di casa e poi per un fallo subito: entriamo negli spogliatoi per la pausa lunga con il punteggio di 31 a 42.

L’inizio del terzo quarto ci da buone speranze perché Bortolini riesce finalmente a mettere a segno una tripla e con un buon giro di palla anche Balzano mette a segno 2 punti dall’area su assist di Massimo Casagrande. Feltre però, non contento dell’andamento del secondo periodo, inizia a segnare da ogni parte del campo ed a pressarci con una dura difesa che ci mette davvero in crisi. Anche questa volta in poco tempo siamo in bonus e, mentre perdiamo il controllo della partita, gli avversari in scioltezza ci superano. Nonostante gli innumerevoli tiri, rimaniamo letteralmente bloccati sul cinquantesimo punto, mentre i padroni di casa continuano a sfuggirci ed ancora una volta è Battistel a chiudere il quarto sul -7, 59 a 52.

L’ultimo quarto inizia con un canestro dall’area di Bortolini che ci porta sul -5 e dopo un antisportivo a favore di Prandini la situazione si scalda e viene fischiato un fallo tecnico ad un giocatore di Feltre e, nello stesso momento, per proteste, uno anche al coach di casa e dalla lunetta Bortolini e Prandini realizzano 3 punti importanti. Anche in questo periodo siamo presto pieni di falli, ma non molliamo in attacco con Battistel che trova ancora il canestro dall’area, seguito dalla seconda tripla di Bortolini che ci porta a -2. È però Battistel a portarci in vantaggio con un gioco da 2 punti per la parità e poi con la tripla del +1. Feltre però non molla e risponde con un’altra tripla, ma questa volta Prandini dalla lunetta ci riporta in parità con un 2 su 2 e il coach di casa si vede costretto a chiedere una sospensione. Rientriamo e Utenti riesce a liberarsi dalla difesa per segnare un canestro dall’area, poi di nuovo Prandini e sempre Utenti realizzano entrambi un 1 su 2 dalla lunetta, ma è Massimo Casagrande ad accendere quel lume di speranza realizzando la sua solita tripla dall’angolo che ci porta a +5 e di nuovo in panchina per un time out richiesto da Feltre. Al rientro la situazione degenera definitivamente a causa di un antisportivo a favore di Prandini che da inizio ad una serie di proteste degli avversari che portano Bortolini in lunetta per i tiri liberi di un fallo tecnico e di un’esplusione (2 su 3), seguito dai due tiri guadagnati da Prandini (1 su 2) e la partita finisce definitivamente sul punteggio di 73 a 82.

È arrivata così l’undicesima, sudatissima vittoria contro una seconda classificata che ci ha davvero fatto lottare fino alla fine per farci mantenere questa nostra striscia positiva. Anche la prossima gara non sarà certo una passeggiata: saremo di nuovo in trasferta, a Venezia, in casa dell’Alvisiana, sabato 22 dicembre 2018, ore 20:30.
Forza ragazzi ! Forza Pieve !

Alessia Tomei