GD Dorigo PIEVE Nervesa 84 50

Serie D, 13a giornata: GD Dorigo Pieve – Pallacanestro Nervesa 84-50

GD Dorigo PIEVE Nervesa 84 50
Campionato Serie D

13a giornata

GD DORIGO PIEVE – NERVESA 84-50

GD Dorigo Pieve: Casagrande Massimo 15, Balzano Pietro 14, Bortolini Marco 14, Prandini Elia 13, Mazzucco Matia 6, Milan Marco 6, Casagrande Alberto 5, Battistel Andrea 4, Utenti Luca 3, Catalano Lorenzo 2, Dorigo Lorenzo 2, Finocchiaro Tommaso.
Allenatore: Osellame Filippo. Preparatore fisico: Fiume Angelo.
TL: 17/28. T3P: 13 (Casagrande Massimo 5, Bortolini 4, Mazzucco 2, Prandini 2).

Nervesa: Cesca 11, Ceron 9, Corsi 8, Tempesta 8, Stringher 7, Marini 5, Sutto 2, Bonesso, Chiarotto, Fava, Favotto, Scotton.
TL: 6/12. T3P: 6 (Cesca 3, Marini 1, Stringher 1, Tempesta 1).
Allenatore: Gambarotto.
Fallo tecnico a Cesca.

PARZIALI: 19-14, 38-31; 57-43, 84-50.

Pieve di Soligo
Ancora freschi di titolo di campioni d’inverno, con ben quattro punti di vantaggio sulla seconda classificata, abbiamo ospitato, per quest’ultima giornata del girone di andata, la Pallacanestro Nervesa. Poveri di pivot, per l’assenza lavorativa di Cesca e per un piccolo infortunio di Utenti, che non gli ha permesso né di partire in quintetto, né di giocare tanti minuti come suo solito, entriamo in campo con Catalano e Balzano pronti a sostituire, per quanto possibile, i loro colleghi sotto canestro. Balzano da subito si fa sentire con un buon rimbalzo in attacco e due punti facili che aprono il nostro primo quarto. Prandini prontamente replica dall’area e Nervesa questa volta risponde portandosi sul 4 a 2. Balzano però non molla e nuovamente su rimbalzo in attacco realizza altri 2 punti importanti. Gli avversari però continuano a segnare portandosi addirittura in vantaggio e, sul punteggio di 6 a 8, coach Osellame chiama il suo primo time out. Rientriamo in campo e, causa primo fallo di Balzano, gli ospiti realizzano un 1 su 2 dalla lunetta ma questa volta, tornando in difesa, sono loro a commettere fallo sul tiro di Bortolini, che entra a canestro, ma poi stranamente non porta a termine il gioco da 3 punti. La difesa di Nervesa fa davvero fatica a fermarci e infatti gli avversari commettono subito un altro fallo che manda Alberto Casagrande in lunetta, che con un 2 su 2 ci riporta in vantaggio. Ma i giallo-blu sono sempre lì e con una tripla ci superano nuovamente. Triplo cambio Pieve e arriva così anche “l’esordio” di Milan, ritornato finalmente in patria dopo l’erasmus in America, il quale da subito si fa sentire con una buona difesa pressante. Nel frattempo arriva la bomba del +1 di Bortolini e, dopo un altro fallo degli ospiti, entra in campo anche Utenti che, nonostante gli acciacchi, si fa subito sentire realizzando un canestro con fallo più il tiro libero supplementare e Milan non si lascia sfuggire l’occasione di chiudere il primo periodo copiando perfettamente Utenti e portandoci in panchina sul punteggio di 19 a 14.

Il secondo quarto inizia con un primo canestro di Nervesa, ma il barlume di gioia degli avversari viene subito spento da una tripla di Prandini. Attimo di black out per noi e gli ospiti prendono il comando della gara segnando 7 punti consecutivi e tornando in vantaggio. Questa volta è Massimo Casagrande a ristabilire chi comanda con una tripla, seguito da un tiro libero di Prandini per un fallo tecnico a carico del capitano di Nervesa, e da un’altra bomba questa volta del nostro capitano. Nervesa risponde alla tripla, ma subito dopo chiama un time out che per noi risulta piuttosto fruttifero grazie alla replica dai 6.75m di capitan Mazzucco. Mentre i giallo-blu sono bloccati sul 26esimo punto noi continuiamo a bombardare il canestro con Bortolini su assist di Alberto Casagrande che, nell’azione successiva, da fuori si guadagna un fallo su tiro. Gli ospiti sono pieni di falli e, dopo Casagrande, è la volta di Dorigo che realizza un 1 su 2 in lunetta e ci manda negli spogliatoi con il punteggio di 38 a 31.

Partita non eccellente la nostra fino a questo momento, ma per fortuna la pausa lunga, come in tante altre occasioni, ci è servita per carburare e per farci rientrare in campo con una marcia in più. Anche se il nostro quarto inizia con due falli consecutivi di Utenti, il primo canestro del periodo è comunque nostro, con un Prandini che, non contento, oltre ai 2 punti subisce un fallo e dalla lunetta porta a termine il gioco da 3 punti, seguito da un 2 su 2, sempre in lunetta di Balzano. Anche Milan, come Utenti ad inizio quarto, compie due falli consecutivi portandoci presto in bonus, ma la nervosa difesa di Nervesa ci manda ancora in lunetta con Milan che, come a fine primo periodo, realizza un canestro con fallo dall’area e mette a segno anche il tiro libero supplementare. Time out ospiti. Minuto di sospensione fruttifero perché, appena rientrati, gli avversari mettono a segno 5 punti di fila. Bortolini prova a metterli a tacere con un’altra tripla ma il capitano giallo-blu risponde dai 6.75m, dando il via ad un ping pong di triple: dopo il capitano anche un altro avversario piazza la tripla del -7, ma Massimo Casagrande ci riporta in scioltezza in largo vantaggio con due bombe consecutive e Catalano, con un canestro dall’area, ci porta in panchina per la pausa breve sul punteggio di 57 a 43.

Finalmente nel quarto periodo abbiamo dato dimostrazione delle nostre capacità con un parziale di 27 a 7 che ha spento quasi subito tutte le speranze degli ospiti. Nonostante il primo canestro di questi ultimi 10 minuti sia di Nervesa, ancora una volta gli ospiti commettono subito un fallo e mandano Battistel in lunetta che, anche se stranamente non in ottima serata al tiro, realizza un buon 2 su 2. I giallo-blu in attacco realizzano 2 punti importanti ma, tornando in difesa, commettono un altro fallo e Prandini realizza un 1 su 2 dalla lunetta. Massimo Casagrande, MVP della serata con 15 punti, dopo una buona difesa è ancora lì sulla linea dei 3 punti pronto a segnare un’altra tripla che al primo tentativo non va, ma grazie al rimbalzo in attacco di Catalano, ci riprova e mette a segno una bomba dall’angolo, che ormai sappiamo essere la sua specialità. Gli avversari sembrano ormai pronti alla resa ma la partita è ancora lunga e, mentre Balzano segna dall’area, Massimo Casagrande, tornando in attacco, realizza un’altro gioco dai 6.75m. Nervesa ritrova finalmente il canestro dall’area ma, prima Battistel con 2 punti e poi Bortolini con 3, continuano a farci allontanare dagli ospiti che ormai non sanno più come contrastarci. Nonostante molti errori nostri al tiro da fuori (13 triple realizzate su 39 tiri totali) siamo comunque presenti sotto canestro e Balzano, dopo un buon rimbalzo offensivo, realizza altri 2 punti e torna di nuovo a segno con un 1 su 2 dalla lunetta. Non contenti però continuiamo a bombardare il nostro canestro con altri 3 punti di Prandini, ma la partita la chiude Balzano con 2 punti dall’area e un altro 1 su 2 in lunetta, mandando tutti a casa sul punteggio finale di 84 a 50.

Ebbene sì è tutto vero ! Siamo pronti per questo importante giro di boa che da fine al girone di andata, ed a punteggio pieno entriamo da imbattuti nel girone di ritorno del campionato di serie D. Testa quindi a domenica 20 gennaio 2019, ore 18, prima giornata di ritorno, in cui affronteremo l’Olimpia Sile tra le mura amiche del Palasport di Pieve di Soligo. Forza ragazzi ! Forza Pieve !

Alessia Tomei