GD Dorigo Pieve Nervesa 66 58

Vendicata l’andata: GD Dorigo passa a Nervesa (58-66) con un super-Martignago

Energia Italia Nervesa: Forlico Domenico 18, Fava Riccardo 9, Cesca Nicolò 7, Bolzonello Nathan 7, Lovadina Mauro 6, Carretta Enrico 6, Polo Alessandro 5, Marcon Mattia, Danieli Sebastiano.
Allenatore: Zanotto. Vice allenatore: Ottavian.
TL: 7. T2P: 18. T3P: 5 (Cesca 2, Polo 1, Bolzonello 1, Fava 1). Uscito per 5 falli: Cesca. Fallo Tecnico a Fava.

GD Dorigo Pieve: Martignago Patrick 23, Bortolini Marco 14, Mazzucco Matia 8, Fioretti Matteo 6, Catalano Lorenzo 6, Milan Marco 5, Casagrande Alberto 2, Terrin Francesco 2, Pisani Fabrizio, Cesca Carlo ne, Utenti Luca ne, Feltrin Alberto ne.
Allenatore: Seno. Vice allenatore: Finocchiaro Alessandro.
TL: 17, T2P: 11, T3P: 9 (Bortolini 2, Catalano 2, Mazzucco 2, Milan 1, Martignago 1, Fioretti 1).

Parziali: 16-14, 29-30; 44-51, 58-66.

Arbitri: Stabile Matteo di Fonte e Biasiutti Stefania di Paese.
Segnapunti: Chinellato Fabio di Giavera del Montello.
Cronometrista: Basset Emanuela di Vazzola.

Nervesa della Battaglia


Seconda vittoria di fila in trasferta, secondo campo difficile a distanza di soli tre giorni dalla vittoria di Feltre, ma, nonostante il turno infrasettimanale in tarda serata, la GD Dorigo batte Nervesa nel “Derby del Piave”. 
Partenza difficile per entrambe le squadre fino a circa 8′, quando Patrick segna 5 punti di seguiti subito compensati dal top scorer avversario Forlico che realizza 6 punti portando il Nervesa in vantaggio. Vanifichiamo diverse occasioni di rimonta con un ferro che sembra sputare i nostri tiri dai 6.75 ed i padroni di casa ne approfittano per piazzare la zona. Dopo vari tentativi il nostro capitano Matia piazza una tripla che ci fa ripartire ma i locali non mollano e ripagano la nostra difesa poco efficace con una tripla dell’Under ed una del capitano. Checco riesce finalmente a bucare la zona subendo anche fallo: i suoi tiri liberi (1/2) ed i successivi canestri di Borto e di un caldo Patrick ci fanno chiudere il quarto con 2 punti di svantaggio, 16-14.
 
Inizia il secondo quarto ed i padroni di casa continuano con una difesa a zona che mette a dura prova i nostri tiratori fino alla tripla di Cata che ci porta al 18-17. Ma Nervesa non molla e mantiene il vantaggio, costringendo coach Seno a chiamare il secondo time out che risulta però inefficace perché, mentre noi fatichiamo in attacco, gli avversari prendono il largo. Patrick riprende in mano la situazione e con 6 punti di fila ci riporta in parità. Il temuto Forlico decide di rispondergli, segnando 4 punti di seguito, ma sta volta viene fermato dalla tripla del capitano e da un arresto e tiro di Borto allo scadere che ci porta in spogliatoio sul +1.

Ad inizio terzo quarto Patrick continua la sua scia positiva e Borto, su assist di Fiore, finalmente torna a segno da tre: +5 Pieve. Gli avversari non mollano e con il lungo Carretta tornano presto a -1. Nervesa continua a mantenere una difesa a zona che Big riesce a bucare subendo fallo e realizzando due punti importanti dalla lunetta che, seguiti dalla seconda tripla in scioltezza di Borto, ci riportano a +6. Ci concediamo una pausa che il trascinatore degli avversari coglie subito come una buona opportunità per riagganciarci e Lovadina intasca 3 punti per un canestro con fallo dall’area riportando i locali in vantaggio. Cata risponde prontamente con una tripla a cui seguono i liberi di Patrick e Borto e la tripla di Fiore del +8, ma un Nervesa aggressivo risponde subito dai 6.75 e si riporta a -5. Nell’ultimo possesso una buona circolazione di palla manda in crisi la zona dei padroni di casa portandoci a canestro sulla sirena: 44-51.
 
L’inizio del quarto periodo non è dei migliori: solo ferri ad eccezione di un assist a tutto campo di Fiore che manda Patrick in contropiede a realizzare il suo ennesimo canestro, ma coach Seno, non contento della situazione, decide di chiamare un time out per risvegliare i ragazzi. In difesa proviamo a piazzare anche noi una zona ed in attacco Milan, nonostante i tanti falli, segna in pochi minuti 5 punti consecutivi che sembrano bloccare il gli avversari. Siamo sopra di 10 punti, massimo vantaggio della serata, e questo ci illude di aver già vinto la partita quando mancano ancora due minuti e Nervesa, segnando 2 canestri in 6 secondi, ci riporta con i piedi per terra. I padroni di casa però non riescono ad approfittare del tutto della situazione ed il vantaggio accumulato ci basta per portarci a casa la partita vincendo 58-66.

Continua la nostra settimana impegnativa che ci vede già in campo sabato 24 febbraio, alle ore 20:30, al Palasport di Pieve di Soligo contro Mansuè, pronti a rivendicare un’andata non proprio felicissima. Forza Pieve !
 
Alessia Tomei & Laura Da Ros